Calamaretti fritti

Calamaretti fritti

I calamaretti fritti per essere gustati al meglio devono essere mangiati appena cotti, quando sono molto caldi e croccanti.

Per infarinare i calamaretti si può usare farina di grano duro o di grano tenero. Io trovo che con il grano duro siano più croccanti, ma come sapore li preferisco infarinati con il grano tenero.

Ingredienti
Dosi per 2 persone
500 g di calamaretti
olio per frittura
farina tipo 00
sale

Preparazione

Pulire i calamaretti lavandoli accuratamente sotto acqua corrente, rimuovere la testa, le interiora e la lisca. Tagliarli a rondelle e metterli a scolare per una decina di minuti. Scaldare l’olio in un padellino. Passare i calamaretti nella farina, scuoterli leggermente per toglierne l’eccesso e friggerli nell’olio bollente. Fare attenzione agli schizzi, perché tendono a farne parecchi. Lasciar friggere fintanto che non sono ben dorati, quindi ritirarli con una schiumarola forata ed asciugarli su un foglio di carta da cucina. Regolare di sale e servire immediatamente.

Calamaretti frittiultima modifica: 2021-10-06T08:00:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo